Allergia acari, una storia di guarigione

allergia-acari-blog-ascolto-biologico

Indice

Allergie di ogni tipo. Ogni giorno si scopre una nuova allergia. Scopriamo dopo millenni di storia umana di essere improvvisamente circondati e ossessionati da milioni di allergeni che sono apparentemente sostanze innocue, ma che possono causare delle reazioni allergiche in alcune persone sensibili. Una volta si tratta di allergia a un alimento particolare (ne potremmo elencare una infinita lista), un’altra volta è l’allergia al nichel, poi viene l’allergia agli acari, a un tipo di crema e chi più ne ha più ne metta.
Hai già trovato una definitiva soluzione alla tua allergia? La medicina convenzionale ti ha spiegato la causa?

Una storia di vera guarigione all’allergia agli acari

Ti racconto una storia vera di guarigione dalla cosiddetta “allergia agli acari” per aiutarti a vedere l’origine vera di questa allergia ma anche di qualunque tipo di allergia o intolleranza alimentare.
Lisa a 3 anni presentava nel sonno delle crisi di tosse diagnosticate come “Tosse asmatica”. Dopo alcune visite specialistiche viene diagnostica una “allergia agli acari” e da quel momento la vita della sua famiglia si complica perché ogni giorno era necessaria una pulizia profonda della casa. Quindi via tappeti, peluche e cuscini. Il problema però non si risolve ancora. Allora si tenta di intensificare le procedure di pulizia impegnando sempre più tempo ed energie della mamma la cui attenzione ora diventava sempre più focalizzata a eliminare quel fattore nemico. Di conseguenza la mamma, senza volerlo, rimane meno a contatto con la bambina, a passare tempo con lei. Parallelamente agli insuccessi sul fronte acari, venivano somministrati farmaci. Tuttavia il problema rimaneva lì senza soluzione.

Solo a quel punto la mamma si cominciò a chiedere se ci fosse un altro modo di aiutare la sua bimba. Questo fu il momento in cui i genitori si orientarono verso un nuovo modo di vedere le cose: Ascolto Biologico. Bastarono alcune domande e la prima cosa che emerse fu la concomitanza dell’emergere dell’allergia con un periodo di forte stress lavorativo del papà che provocava discussioni e litigi tra i genitori anche in presenza della bimba.
L’attenzione si focalizzò quindi, non più sui poveri acari, ma su come la bimba viveva quelle urla e tensioni in famiglia. Il suo corpo attraverso l’allergia diceva quanto Lei avesse paura e di come si sentiva pietrificata da quelle tensioni famigliari. Paura che attivava la mucosa della laringe che durante la fase vagotonica del sonno notturno gonfiava provocando quella fastidiosa tosse che a volte diventava asmatica.

Potrebbe Interessarti anche: