Cistite, la causa biologica

cistite-blog-ascolto-biologico

Indice

Spesso si sente parlare di Cistite, il cui sintomo caratteristico è “bruciore” quando si fa la pipì. Un recente articolo pare porre seri avvertimenti per evitare la Cistite, mettendo in evidenza l’aumento di possibilità di incappare in essa nel periodo estivo, intendendo quindi che si tratti di un sintomo stagionale.
In tale articolo si sottolinea che questo “bruciore” abbia a che fare con “una grande quantità di batteri nella sabbia, costume bagnato indossato per troppo tempo, il dannoso cloro delle piscine, l’alcol come agente irritante della vescica” e per concludere aggiunge sono da evitare “il rischioso impulso alla vita sessuale che potrebbe contribuire al sintomo e i vari spermicidi per la contraccezione” (fonte da www.Florberry.it)

Osservando questa panoramica sembrano tantissime le strategie da studiare per evitare di “prendersi il brutto male” sperando di non incappare nella mossa sbagliata che potrebbe rovinarci l’estate o la giornata.

Eppure, sorge spontanea una domanda: come mai certe persone sono più “soggette” di altre alla cistite?
La medicina descrive tale sintomo come infiammazione della vescica urinaria, organo dedicato alla raccolta dell’urina.

La Cistite e il suo senso Biologico

In Ascolto Biologico riconosciamo in ogni sintomo un senso biologico, cioè logico per la vita e un messaggio, che, se sappiamo metterci in ascolto, ci permette di trasformare un dolore fisico in un’opportunità straordinaria.
I sintomi della Cistite riguardano un tessuto specifico, quello Ectodermico (uguale a quello della pelle) che ci parla dello scambio tra noi e le persone, tra noi e il mondo e un organo specifico, la vescica, la cui funzione è raccogliere l’urina proveniente dai reni ed eliminarla durante la minzione. Secondo la mappa delle 5 leggi biologiche definita dal dott. Hamer quello ectodermico è un tessuto che in fase attiva si riduce, si ulcera e in fase di riparazione manifesta infiammazione, rossore, dolore, bruciore. Proprio come quando ci bruciamo mettendo la mano nel forno. Appena togliamo la mano vediamo che quel punto si arrossa, comincia a gonfiare e fa male. Più la bruciatura è intensa più i sintomi della riparazione lo sono. E noi sappiamo che il corpo sta attivando tutte le sue risorse per aiutarci, ne riconosciamo facilmente la saggezza. A questo punto ci è chiaro che il bruciore, tipico appunto della cistite, appartiene alla fase di riparazione, e il suo senso biologico è quello di riparare l’ulcera per ristabilire la normalità (normotonia) di quel tessuto.
Vediamo ora qual è il suo messaggio.

La cistite e il racconto di Lucia

Nel libro “La guarigione è dei pazienti” raccontiamo il caso di una ragazza che si è rivolta a noi per essere accompagnata in un Percorso Individuale di Ascolto Biologico:
Lucia (…) da due anni ha un compagno che ama profondamente. Da quando convive con lui, alcune volte all’anno, ha la cistite. L’ultima volta i sintomi sono iniziati sull’aereo mentre partiva per una breve vacanza con il suo compagno.
Secondo le 5 leggi biologiche il conflitto legato alla cistite riguarda il territorio. E per territorio intendiamo quello che sentiamo il nostro spazio fisico.
Nel caso della vescica, il conflitto è legato al «non poter marcare il territorio, non poterne riconoscere i confini».
Lucia da quando convive con il suo compagno, emerge durante il Percorso, si è accorta che lui ha un’amicizia, che secondo lei è troppo intima, con un’amica di infanzia. È come se quell’altra donna invadesse, nella sua percezione, la loro relazione, ossia il territorio della loro relazione.
E dove risiedeva l’origine di tale percezione?
Nel parlare della sua storia, Lucia racconta della fortuna di avere avuto due mamme: la mamma e la sorella maggiore. Ma aggiunge un dettaglio significativo che ci dice di una risonanza che avviene in lei. Confessa che “ogni tanto la loro presenza era un po’ assillante” e la sera sentiva il bisogno di chiudere la porta della stanza a chiave. È possibile che questo sentito di oggi verso l’amica di suo marito entri in risonanza con situazioni simili vissute nella sua infanzia?
Lucia ha lavorato sulla trasformazione di tale percezione applicando attraversando tutte le 4 fasi del metodo ENIA e il suo sintomo non ha più avuto ragione di presentarsi.


Guarda il nostro video sulla CANDIDA in cui abbiamo confrontato ciò che dice sulla cistite la medicina convenzionale e le 5 Leggi Biologiche e cosa significa l’ascolto profondo di questo sintomo.

La CISTITE ti guarisce
https://youtu.be/rtRJb4gbids

Potrebbe Interessarti anche: