Il Metodo Enia

Per stare meglio ascoltando i sintomi del corpo

Il metodo ENIA è il metodo che ho ideato per guidare le persone nell’ascolto profondo dei propri sintomi.

Enya significa “nocciolo, essenza” ed esprime l’obiettivo che si pone il metodo ENIA: permetterti di contattare sempre più in profondità la tua “essenza”, il tuo “nocciolo”

Intanto vediamo cosa NON E’ il metodo di Ascolto Biologico.
Il metodo ENIA non è una cura, né una terapia e non propone nessuna forma di diagnosi.

Il metodo ENIA non è un pronto soccorso. E non funziona se hai fretta di non avere più il sintomo senza averlo prima ascoltato. Tuttavia non significa che si deve attendere mesi o anni prima di ottenere un preciso sollievo rispetto al proprio disagio o sintomo. Questo può avvenire anche molto presto ma il vero beneficio e focus è la scoperta straordinaria e profondamente toccante quanto rivoluzionaria che il corpo parla e lo fa con messaggi molto precisi. Voglio dire che non si tratta semplicemente di scoprire che a causa di uno stress emotivo mi sono ammalato di qualcosa.

Favorire la guarigione dei tuoi sintomi è uno dei risultati di un percorso di Ascolto Biologico ma l’obiettivo in realtà è aiutarti ad andare più in profondità e cogliere una grande opportunità che il corpo e i suoi sintomi ti offrono.

Chiarire questo obiettivo è importantissimo per non usare l’Ascolto con il fine di togliersi dai piedi il sintomo. Sarebbe fare la cosa di sempre con mezzi insoliti: un nuovo modo per combattere, zittire, eliminare i sintomi.

“Aiutami, non ce la faccio più con questo sintomo!” è una richiesta che ricevo spesso, una richiesta comprensibile, ma è una richiesta che porta con sé un rifiuto del sintomo, un fastidio e una rabbia, e spesso la paura. Molta paura.

Entrare davvero in ascolto con un sintomo significa lasciarsi guidare, con pazienza e umiltà. In questo senso l’ascolto profondo dei sintomi è più vicino alla meditazione, alla preghiera, al dialogo con una dimensione più profonda e solo ai nostri orecchi silenziosa; piuttosto che a quella medicina che cerca di zittire quanto prima i sintomi che pone la casualità, l’assenza di significato di una “malattia” al centro.

In Ascolto Biologico la relazione con il tuo sintomo cambia profondamente.

Non hai più fretta, non sei più arrabbiato. Sei consapevole che quel sintomo ti porterà a incontrarti, a incontrare la tua essenza e fino a quando questo non avviene…pazientemente il sintomo continuerà a portare alla luce una disarmonia, un disallineamento.

Il metodo ENIA non implica nel modo più assoluto interrompere o modificare eventuali cure da te intraprese. E nemmeno le ostacola. Essendo qualcosa di molto diverso da una cura o una terapia, puoi utilizzare il metodo ENIA contemporaneamente ai percorsi di cura della medicina convenzionale e olistica.

Oppure
Scegli direttamente qui sotto

il percorso più adatto a te

Copyright © 2022 Maria Gabriella Bardelli, Avvertenza: Le informazioni contenute nel sito “www.ascoltobiologico.it” non comportano alcuna responsabilità diretta o indiretta da parte di Maria Gabriella Bardelli, circa la loro efficacia e la sicurezza in caso di utilizzo o applicazione (anche parziale) da parte del lettore. Infatti, l’utilizzo di qualsiasi informazione riportata nel sito “www.ascoltobiologico.it” e’ a totale discrezione del lettore. Prima di intraprendere qualsiasi programma, tra cui quello nutrizionale o fisico, si raccomanda di consultare il proprio medico o uno specialista adeguato. Maria Gabriella Bardelli, il Metodo ENIA e il Progetto Ascolto Biologico non possono sostituire un medico, uno psicoterapeuta o un professionista della salute. Rivolgiti sempre ad un professionista riconosciuto per la diagnosi e la soluzione dei tuoi problemi.